In questi giorni , in questo tempo di paura e timore della morte, ci uniamo spesso in preghiera… e i miei figli mi chiedono, mentre effluvi di incenso deodorano la stanza e campane di cristallo vengono percosse: “Chi è Dio, com’è la Dea… perché preghiamo Mamma?”

Noi crediamo che Dio sia in ogni cosa e la Dea doni vita a tutte le forme anche a quelle che crediamo ferme, immobili, materiche, poiché ogni cosa è per noi pervasa dal grande spirito.

Ho iniziato un viaggio… alla ricerca di risposte… e fermo restando che molte di queste in effetti le troviamo dentro di noi… ho trovato informazioni interessanti che desidero condividere con voi quattro o cinque che mi leggete!

 

In poche parole… l’animismo è da primitivi… ma se vi addentrerete con me… ecco… che scoprirete che l’animismo è vivo in ogni religione…

Analizziamo il termine convertirsi

Io ho la sensazione che significasse altro… per esempio:

intransitivo pronominale
  1. Mutare rispetto alle caratteristiche fondamentali; trasformarsi 
    Convertirsi in Dio… come mille volte suggerito da Gesù, e manifestato da Buddha…
    desiderato da Samael e manifestato da Prometeo…
    Mutarsi in Dio… con gesti sacri… e preghiera e coltivando buoni sentimenti…

 

Sacro è un termine storico religioso, fenomenologico religioso e antropologico che indica una categoria di attributi e realtà che si aggiungono o significano ulteriormente il reale ordinariamente percepito e indicato come profano. L’esperienza del “sacro” è al cuore di tutte le religioni un grande simbolo il fiore di loto

Lo avrai sentito nominare un sacco di volte e probabilmente lo hai anche visto sulla pelle di persone che conosci. Il fiore di loto.

 

la via del loto un mistero per poche iniziate

蓮の道
Hasu no michi

se desideri saperne di più scrivimi!!!

La storia e la simbologia del fiore di loto

Come si può facilmente intuire la sua storia affonda le sue radici in Asia. In Oriente, il fiore di loto significa purezza spirituale. Il loto (Padma), noto anche come loto sacro, loto indiano o rosa del Nilo, è una pianta acquatica che fiorisce in acqua.

Nel simbolismo buddista, il significato più importante del fiore di loto è la purezza del corpo e dell’anima. L’acqua fangosa che ospita la pianta è associata con l’attaccamento e i desideri carnali, mentre il fiore immacolato che fiorisce in acqua in cerca di luce è la promessa di purezza e di elevazione spirituale.

Simbolicamente si associa alla figura di Khuan yin e poi del Buddha e ai suoi insegnamenti, quindi di conseguenza sono i fiori sacri per i popoli di quella religione. La leggenda narra che quando il piccolo Buddha mosse i suoi primi passi, in tutti i posti che calpestava sbocciavano fiori di loto. Nelle religioni dell’Asia, la maggior parte delle divinità sono sedute su un fiore di loto in atto di meditazione.

Nella letteratura classica di molte culture asiatiche, il fiore di loto simboleggia l’eleganza, la bellezza, la perfezione, la purezza e la grazia, ed è spesso associato con gli attributi femminili ideali. Il fiore di loto inoltre è un mistero per la scienza, che non può spiegare la funzione che ha di respingere microrganismi e particelle di polvere.

Ha ispirato anche lo yoga, in quanto la posizione del loto (Padmasana) è la posizione tradizionale della meditazione in cui la persona incrocia le gambe, ogni piede si trova sopra la coscia opposta e le mani vengono messe sulle ginocchia.

Anche il Mudra del Loto (o Padma Mudra) rappresenta il fiore del Loto che sta sbocciando, si esegue tenendo uniti la base dei polsi e le punte dei pollici e dei mignoli, mentre le altre dita rimangono aperte verso l’alto.

Le mani sono all’altezza del cuore perché il mudra ci permette di entrare in risonanza con il campo energetico del cuore. Il candido fiore di loto rappresenta la purezza dell’anima che si nutre e fiorisce dal fango (l’oscurità). Lo spazio tra le dita aperte verso il cielo accoglie la luce divina portandola al chakra del cuore.

Come abbiamo detto però si tratta di un fiore che è ampiamente utilizzato per i tatuaggi, con diversi significati associati ad ogni colore del fiore. In Giappone questo fiore è spesso tatuato con il pesce koi, che significa l’individualità e forza.

 

Fiore di loto simbologia

 

Loto azzurro: si riferisce al trionfo dello spirito sui sensi, significa saggezza e conoscenza. Questo fiore non rivela mai il suo interno, visto che è quasi sempre completamente chiuso.

Loto bianco: si riferisce alla perfezione dello spirito e della mente, uno stato di purezza e la natura incontaminata. Di solito è raffigurato con otto petali.

Loto rosso: rivela l’innocenza e la natura originaria del cuore. Questo fiore rappresenta le qualità del cuore, come l’amore, la passione e la compassione. Inoltre è noto anche come il fiore del Buddha della Compassione (Avalokiteshvara).

Loto rosa: anche se spesso viene confuso con il fiore di loto bianco, quello rosa è il più importante e speciale di tutti i fiori di loto, ed è legato ai personaggi divini, come il Grande Buddha.

Il fiore di loto chiuso o pulsante è un simbolo delle infinite possibilità dell’uomo, mentre il fiore di loto aperto rappresenta la creazione dell’universo.

 

Quante meravigliose indicazioni… per convertirsi in Dio

 

fonte: https://www.elle.com/it/lifestyle/a2488/fiore-di-loto-significato-tatuaggio-simbologia/#:~:text=Nel%20simbolismo%20buddista%2C%20il%20significato,purezza%20e%20di%20elevazione%20spirituale.

 

 

 

 

 

Michela Chiarelli ©