Sciamanesimo Italiano le Guarigioni e

i Trattamenti

Antiche tecniche di guarigione Dinamiche

La differenza sostanziale è che nella tradizione Etno- Culturale Italiana le guarigioni e i trattamenti sono distinguibili tra loro sono basati su una tecnica completa e unica al mondo, che studia l’individuo in tutti i suoi aspetti  partecipando con le sue antiche arti ogni processo  di guarigione. Scopri!

I Rituali sono la coreografia che rende straordinaria la Danza della Vita… in una visione mistica e materica sono definite Arti Dinamiche poiché il ricevente dovrà partecipare attivamente.

IL RITUALE DI GUARIGIONE SCIAMANICO

Il rito è la coreografia che rende straordinaria la Danza della Vita… nello sciamanesimo Italiano i trattamenti sono per lo più tecniche manuali, o di canto e suono, le guarigioni sono veri e propri rituali sciamanici cui si viene iniziati da piccoli… diffidate delle imitazioni… 

Sono solitamente interconnessi tra loro dopo un Rituale di guarigione, che è la parte rivelatoria viene praticato un trattamento sciamanico che è la parte pratica, sono due passi talvolta interdipendenti e talvolta no.

Moltissime volte, nella mia esperienza, mi è capitato che mi chiedessero come si svolge nella pratica un rituale di guarigione sciamanica Italiana.

 

La pratica di per sé è personale e privata, sono fiera di poter dire che ogni mio allievo sviluppa i suoi doni e le sue capacità, diventa un terapeuta unico.

 

Naturalmente non potrò in un articolo diffondere come opera uno Sciamana Italiana nella realtà, specialmente per i curiosoni abili fautori del copia incolla.
ne tanto meno come si svolgono i suoi rituali.

 

IL LUOGO E’ LA NATURA 

 

Innanzi tutto, è importante scegliere il luogo in cui svolgere il rituale. Ogni Sacerdotessa Sciamana, sceglie un territorio appropriato. Un luogo nel quale gli elementi si possano percepire nella loro pienezza. Le forze della natura fanno vibrare forte il nostro Essere, attraverso i contatti con la Madre di tutte le cose, il nostro corpo vibra e la nostra mente si affina. Le percezioni toccano ogni creatura e tutto può essere trasformato. Il vento gelido dell’inverno, o quello tiepido dell’estate, le sferzate della pioggia o il profumo dell’erba, il rumore delle onde del mare e sotto i piedi, il calore della sabbia: tutto questo dona potere al corpo, al cuore e allo spirito.

Il luogo è scelto in funzione delle possibilità del ricevente, dello scopo del rituale e all’intento più intimo della Sacerdotessa Sciamana. È la nostra natura stessa che prima di operare si fonde con la risoluzione, solo così c’è permesso, di Divinare, Vedere, Sentire e Riconnettersi al Benessere.

Bisogna creare comunione con il luogo in cui ci si trova. La Sacerdotessa Sciamana, si spoglia del suo Essere umano, ricorda la sua forza creatrice, sperimenta in se Il Sacro della Luna poi si siede su una pietra, sulla nuda terra, sulla sabbia, nella propria casa, davanti al camino, una candela accesa o un fuoco, e comincia a cantare.

Dolcemente prima e intensamente poi inizia a battere le sue mani sul suo tamburo, o a scorrere le corde della sua arpa, facendo il vuoto dentro di sé, lasciando il resto del mondo al di fuori, e aprendo la sua anima all’infinito comincia a chiedere indicazioni e si fonda con i messaggi del cosmo aprendosi alla Divinazione.

Dentro se stessa Viaggia, Vede, Scopre, Ringrazia, Piange, Ama, Guarisce, Risolve, ma è FONDAMENTALE MUOVERSI IN NATURA IL CORPO E’ IL NOSTRO PIU’ GRANDE STRUMENTO!

Fonde se stessa con La Madre Creatrice di ogni cosa. La Sacerdotessa Sciamana diventa parte del Tutto. Per trarre insegnamento dal meraviglioso mondo che ci ospita, raccoglie legna, erbe, pietre e piume, poi attraverso la Divinazione di ciò che vede la sua mente, coglie ogni aspetto e ogni significato nascosto nel suo Bottino. Chiede sostegno al volo degli uccelli, alle foglie che cadono, all’incontro con alcuni animali, per una Donna della Luna tutto collabora al grande Mistero del Rito Sciamanico.

Il luogo sacro per eccellenza è il nostro cuore, la nostra mente, la nostra Stanza delle Proiezioni, là dove possiamo creare il cambiamento.

 

LA CHIAMATA DEGLI SPIRITI

Se ascolti sentirai la voce del vento sussurrarti la verità che stai cercando.

Dopo aver praticato Divinazione, quando le Corrispondenze Ancestrali sono favorevoli, procediamo con il passo successivo del rituale che è quello della chiamata degli Spiriti delle quattro direzioni dei luoghi. I nomi tradizionali cambiano, ma sostanzialmente sono quelli che tutti conosciamo: Nord, Sud, Est, Ovest. La tecnica di chiamata, la vedremo più avanti, varia essa stessa da Memoria a Tradizione.
La chiamata di per sé è una dichiarazione d’intenti, nella quale, si manifesta il motivo del nostro agire e s’invoca una connessione profonda col mondo che ci circonda e, con gli Spiriti che lo rappresentano, sia come forze elementali sia come elementi stessi. Danzando, camminando, nuotando e ballando o semplicemente giacendo al suolo, il nostro spirito s’invola e chiama gli Spiriti più affini!

 

LA PURIFICAZIONE

La Purificazione apre la mente al canto dell’Infinito!

Dopo la chiamata degli Spiriti, è il momento di purificarsi, accendendo gli incensi o le erbe lasciandole bruciare nel braciere. La fumigazione porta il nostro essere a un altissimo stato di pace e purezza e per questo è una fase del Rito fondamentale da praticare. Con l’Incensiere o il Braciere in mano, proseguendo da Nord verso Ovest, rendiamo omaggio agli elementi, purifichiamo il luogo e creiamo un cerchio di protezione. Questo serve a rigenerare le energie dei luoghi, a cacciare gli spiriti malvagi e a proteggere chi partecipa al rito, sia la Sacerdotessa Sciamana che gli altri eventuali partecipanti.

 

LA DANZA DEGLI ANIMALI

Nel movimento in simile acquistiamo caratteristiche divine.

Nella completa fusione con il luogo che ci ospita, dopo aver approntato una divinazione e una purificazione del nostro Essere, procediamo con opere che possono aprire la nostra consapevolezza alla percezione del Divino che ci circonda. Così proseguiamo con la danza degli animali che è un insieme di movimenti ritmati che inducono una fusione della Sacerdotessa Sciamana con un animale. Lo scopo è di ottenere profonda connessione con il luogo e con alcune caratteristiche Spirituali dell’animale stesso che possono stimolare le percezioni della Sciamana rendendo le sue facoltà più acute.

Non è una possessione pericolosa, né totale, poiché la Sacerdotessa Sciamana apre spontaneamente le porte della sua mente all’animale di potere e mantiene la propria coscienza lucida nei confronti di quello che fa.

È importantissima e allo stesso tempo molto difficile, poiché si tratta solo inizialmente di imitare un animale, ma poi si deve aprire la porta di se stessi all’essenza spirituale dell’animale stesso: essenza conoscitrice dei segreti animali, carichi d’istinto e di vibrazioni divine.

L’interazione tra donna-Sciamana e animale-Spirito attraverso l’imitazione dei movimenti fisici dell’animale è veramente un’esperienza importante e Magica. Sentire dentro di sé lo spirito dell’animale è un’esperienza forte, uno scambio energetico potente che solo la Sacerdotessa Sciamana è in grado di affrontare; è un modo molto profondo di interagire con gli animali, intrattenendo con essi delle relazioni. Questa tecnica ci consente di vibrare in sincrono con istinti latenti, o negati. È una tecnica che rafforza lo spirito e la mente, ci permette una fusione con l’essere libero e selvaggio, che può riportarci agli albori del nostro lignaggio, ove tutto è iniziato e ove nulla può essere avulso nella sofferenza e nel distacco.

 

IL VIAGGIO SCIAMANICO

Per cercare veramente te stesso, alzati e cammina…

Il viaggio sciamanico è la prima prova cui un’apprendista deve sottoporsi nel suo percorso nel corpo di madre Terra. Vi sono numerose opere che propongono visualizzazioni guidate a questo scopo, ogni sciamano ha la sua personale, tramandata da maestro ad allievo, ricevuta in sogno etc.

Il viaggio sciamanico, di fatto, è una tecnica non semplice, il corpo è condotto oltre i suoi limiti e resistenze, ma senza l’utilizzo di alcun tipo di sostanza Psicotropa.

Il viaggio sciamanico vero, da me sperimentato, non lavora nella mente, non è una visualizzazione, è fatto in Natura, in stretto contatto con le forze elementali nel Ventre della Madre Terra.

Il corpo della Sciamana è messo a dura prova iniziatica: solitudine, abbandono, digiuno, freddo, caccia, combattimento, difesa notturna, bagni gelidi. Ci sottoponiamo, per ottenere un vaticinio, a sedute di calore come le antiche Pitonesse del tempio di Apollo, in Grecia, sul tripode delfico. Tutto questo stimola visione, veggenza e preveggenza, doni della mente e purificazione del corpo e non implica necessariamente e assolutamente l’assunzione di droghe, anzi, proprio l’assenza di sostanze stupefacenti, permette alla Sacerdotessa Sciamana stessa, di trovare e mantenere il controllo della visione per interagire consciamente nel mondo dello Spirito e crearne un riflesso nel mondo delle Forme.

 

I MONDI

Tutto ciò che ci circonda, è parte del nostro Essere, la natura Risponde a ciò che Noi siamo interiormente…

 

Mondo Inferiore LA GROTTA: è qui che s’incontrano gli spiriti-animali alleati. La pratica sciamanica è prettamente personale. Gli sciamani non parlano mai dei loro alleati nel mondo dello spirito, e non solo perché questo ne affievolisce il potere. La cosa migliore, sarebbe chiedere agli animali o agli Spiriti Guida stessi se desiderano che la loro presenza sia rivelata oppure no.

Quando la Sacerdotessa Sciamana inizia la discesa nel mondo inferiore, si deve dirigere fisicamente in caverne, nei tunnel, nelle grotte di ghiaccio, nei deserti, sulle montagne, nelle foreste.
Chi pratica sciamanesimo, deve conoscere non soltanto ciò che abita nel mondo delle idee, nel mondo mentale, ma anche e soprattutto, ciò che si trova nel mondo interiore. Al di sotto di noi, nel nostro ventre, si trova il mondo oscuro legato alle emozioni e ai sentimenti forti. Quando si discende nel buio, attraversando diversi cunicoli, si percorre anche il cammino verso l’inconscio, verso le parti inesplorate della personalità. È una tappa importante e necessaria, per imparare a riconoscere le sensazioni, per sapere discernere la realtà non ordinaria e il sogno-mentale.

 

Mondo di Mezzo L’ACQUA: dopo i due mondi fisici, il corpo e la mente della Sacerdotessa Sciamana si aprono alla visione del mondo di mezzo. Il mondo di mezzo è un mondo del tutto simile al nostro, nel quale s’incontrano gli Spiriti di tutti coloro che ci vivono. È un mezzo fantastico per entrare in comunicazione con le piante, gli esseri elementali, gli oggetti, le persone che vivono lontano e soprattutto per comunicare con la Natura.

Questo mondo permette inoltre, di incontrare la Luna, di esplorarla, di parlarle e di chiederle di insegnarci a meglio comprendere i nostri cicli, le nostre maree, eccetera. Appartiene al nostro tempo terrestre contrariamente agli altri due. Per trovarne l’accesso, si deve scendere nel mondo inferiore e chiedere agli animali-guida di accompagnarci nel viaggio verso l’alto. È un mondo complesso, perché abitato da una folla di spiriti e di anime perdute, che non sanno forse nemmeno più perché sono morte. Non è mai consigliato entrare in contatto con loro. Solo uno psicopompo esperto, chi guida le anime dei morti nel mondo ultraterreno, può interagire e aiutare. Il reame dei morti è un regno pericoloso per noi, e se non si è stati addestrati come psicopompo oppure si è inesperti, si trascinerebbe con sé nel nostro mondo delle anime erranti, anime che genererebbero grosse difficoltà materiali e problemi seri di salute. Per contro, è molto facile e interessante trovare gli esseri fatati come le fate, gli elfi e gli altri esseri elementali.

 

Il mondo superiore L’ALTA MONTAGNA… così bella che toglie il fiato… anche solo per la camminata. Il mondo Superiore è il mondo da cui provengono le nostre anime, questo contatto può condurre a perdersi per sempre poiché il mondo delle alte vibrazioni è pieno di entità accoglienti e spesso si potrebbe non voler tornare alle frequenze umane. Quando poi la Sacerdotessa Sciamana si avvierà verso il mondo Superiore, sarà così preparata alla gestione delle sue emozioni, avrà già delle esperienze sulle quali basarsi. In mezzo alle stelle, tra le nubi e gli Dei, si può dare gioia al cuore. In questo caso si sale in alta montagna e si dorme all’aperto più vicino alle stelle.

 

LA RUOTA DI MEDICINA ITALIANA

Circondami Di Luce E Amore e portami la dove regna la verità… insegnami a conoscere il corpo.

Ogni via è stata percorsa dai figli di Madre Terra, attorno e dentro il suo pancione materno, qui abbiamo conosciuto il primo cerchio, Contenitore e Uovo Misterico di Vita, Rigenerazione E Rinascita. Per la cultura Italiana, la Ruota di medicina è il luogo sacro ove operiamo, non è fisicamente tracciato in luoghi predefiniti, ma viaggia con noi, nella nostra mente, nel nostro cuore e lo portiamo ovunque per benedire Madre Terra, le nostre azioni e i nostri Rituali Sacri con immensa Gioia.

Il cerchio Sacro ove dimorano: Il Nord, L’Est, Il Sud E L’Ovest.

Il NORD LA TERRA: conduce i venti freddi dell’inverno, che purificano la terra con la loro intensità e obbligano ognuno a passare una parte del proprio tempo a non far nulla se non riscaldarsi, stendersi e rinnovarsi.

L’EST L’ARIA: invia i venti tiepidi della primavera che seccano, tormentano e obbligano ad aprirsi all’illuminazione e alla saggezza, che sono i doni propri di questa stagione.

Il SUD IL FUOCO: porta i venti caldi dell’estate che fanno aprire completamente alla crescita, alla maturazione, al calore e ai frutti futuri.

L’OVEST L’ACQUA: conduce con sé le brezze fresche dell’autunno che invitano a rientrare dolcemente dentro di noi, ritrovando allo stesso tempo, le ulteriori risorse, le nostre forze e le nostre debolezze interiori.

 

I RITUALI NELLO SPECIFICO

 

GUARIGIONE SCIAMANICA DELLA TERRA PERIODO DI RIFERMENTO 21 DICEMBRE 21 MARZO

Serve se troppo stanchi, debilitati e disorientati.

Risoluzioni: riequilibrio corporeo di ossa, muscoli e funzioni concrete.

GUARIGIONE SCIAMANICA DELL’ARIA PERIODO DI RIFERIMENTO 21 MARZO 21 GIUGNO

Serve se non soddisfatti della vita e dei prorpi risultati relazionali, se confusi e distratti.

Risoluzioni: riequilibrio energie mentali.

GUARIGIONE SCIAMANICA DEL FUOCO PERIODO DI RIFERIMENTO 21 GIUGNO 21 SETTEMBRE

Serve se malati, freddi, distaccati e troppo stanchi,

Risoluzioni: riequilibrio organi interni e energie di creazione.

GUARIGIONE SCIAMANICA DELL’ACQUA PERIODO DI RIFERIMENTO 21 SETTEMBRE 21 DICEMBRE

Serve se troppo tristi, demotivati , disinteressati, fragili o debilitati.

Risoluzioni: riequilibrio organi emuntori e energie di purificazione.

Per Info e Costi: 349 0644265

 

TRATTAMENTI SCIAMANICI ITALIANI

Antiche Arti Terapeutiche Ferme

Nella tradizione italiana i Trattamenti sono interconnessi ai Rituali di guarigione.

Questi sono definiti Arti ferme poiché in esse il ricevente è passivo e in accoglienza della nuova onda energetica.

I trattamenti nello Sciamanesimo Italiano sono sia spirituali che pratici e si sviluppano attraverso:

  • La Fusione (in sessioni sia individuali sia di gruppo) che facilita la trasformazione positiva e permanente di se stessi.
  • La Connessione che apre e attiva potenti canali di energia e di Magia.
  • Il Riequilibrio energetico che risana e permea varie dimensioni del tempo – comprendendo il passato, il presente e specialmente il futuro – facilitando la crescita personale

 

Io pratico:

 

  • Ricollocazione posturale, per alleviare dolori interarticolari.
  • Ripristino torsioni coccigee e sacrali per risolvere traumi infantili o su vite passate.
  • Ricollocazione occipite/sacrale per riallineare tutti i corpi energetici al corpo fisico.
  • Riallineamento vertebrale (ernie) per disciogliere nodi e limitazioni energetiche e fisiche.
  • Riposizionamento anse intestinali(emorroidi) per ripulire frustrazioni o rabbie profonde.
  • Riallineamento mandibolare per ripristinare l’amore per la vita.
  • Segnature (erisipela, fuoco di sant’antonio, vermi, fasciti, ecc, ecc) per ripristinare il fuoco della vita.
  • Riordino energetico delle scelte e dei futuri possibili, per scegliere le strategie migliori alla realizzazione massima dei propri intenti.
  • Consonanze Sciamaniche ( Recupero memorie, dati, Ripristino frammenti di coscienza energetica dei corpi e delle menti, guarigione spirituale, creazione camere di guarigione)

 

 

Se vi è venuta un po’ di curiosità? chiamatemi!

Per Info e Costi: 349 0644265