Il Rituale nello sciamanesimo Italiano

Quando mi ritrovai nei miei primi anni di ricerca e studio, m’imbattei in ciò che per la cultura sciamanica italiana equivale a lavarsi ogni mattina e a dedicarsi la colazione… nel senso proprio di atti, di costante ripetizione per il mantenimento del proprio benessere…

I riti…

Col passare del tempo scoprii che con il termine rito o rituale s’intende ogni gesto, o insieme di atti, che sono eseguiti secondo norme codificate.

Che abbia un fine sociale o che sia strettamente personale, il rito ha bisogno di una partecipazione emotiva profonda, senza la quale cessa di esistere.

Per questo nel rito è necessaria una componente estetica, differente nelle diverse culture e nei diversi tempi; il rito si deve evolvere per non perdere di significato.

Molti antropologi hanno minuziosamente documentato le conoscenze Italiane descrivendo come la Magia popolare sia stata, prima, fonte d’insegnamento e divulgazione del potere di erbe mediche e cristalli, pratiche di parto e usi per conservare il cibo, poi, è stata tacciata di malvagità.

Anticamente non vi era differenza tra il curare con le erbe, preparare tisane, sciroppi e unguenti e praticare canti e preghiere ben auguranti, poi definite stregoneria.

Gli antropologi hanno documentato anche la necessità dei guaritori locali, chiamati segnatori, di essere reputati nel bene, cosa indiscutibile, attraverso il trasformare le proprie invocazioni in preghiere che il culto cattolico poteva accettare.

Le antiche invocazioni e pratiche religiose furono completamente da un lato passate a culto del male, con conseguente uccisione di centinaia di persone e, dall’altro equiparate a superstizione.

Le pratiche che seguono in questo libro sono pure, tramandate da sciamana a sciamana, pulite e nel bene. Pratiche che avevano il proprio nucleo nel ricreare il tutto omogeneo che ci circonda il regno del manifesto terreno, tra erbe, cristalli, spezie, colori e metalli passando tra canti e danze tipiche dell’uomo che inneggia alla vita.

La Vita Era La Dea,
La Madre Dal Grembo Gonfio,
Custode Di Bellezza Infinita Del Figlio Nuovo Che Verrà.

Madre Meravigliosa Fatta Di: Terra, Fuoco, Acqua E Aria.
Luna, Ricca Di Argenti E Ori E Pietre Preziose Bellissime.

tratta da: