Per il mal di testa malocchio e possessione.

(Nome della persona)
Sul monte è andato
Dio
La sua mano sulla fronte ha posato
in salute ha trasformato
in abbondanza ha trasformato
Il malocchio ha spezzato
Il demone ha scacciato
Il dolore è passato
Il corpo è guarito
Il corpo è liberato
il peccato ha lavato
il peccato ha perdonato.
Liberi son cuore, corpo e mente
E
( nome della persona)
In nome di Dio
Discende dal Monte.

 

Michela Chiarelli

Oggi ho avuto una giornata interessante, alcune care amiche mi hanno chiesto un punto di vista sulla Magia protettiva… ovviamente io ho un modo tutto mio di vedere la cosa…

Più o meno tutti crediamo in invidie, possessioni, depressione. Energie basse negative, fastidi vari… c’è chi vede nemici e cattiveria ovunque… sfiga, schemi che si ripetono?

Per le nostre antenate era dovuto alla presa d’occhio… il caro fantomatico Malocchio…

Vediamo un po’ insieme da dove nasce tale credenza… insomma perché Malocchio… secondo le nostre antenate gli occhi erano la via attraverso cui l’altro poteva vederci e invidiarci… lo scopo del rituale protettivo, era pura e semplice magia simpatica.

I più usavano ciò che gli ricordava un occhio…

Uova, olio, limoni, occhi bovini… e lo distruggevano fisicamente, le formule erano semplici parole… greche, latine, un talismano turco, greco, egizio… era proprio l’occhio… così ci si proteggeva dall’invidia e dalle energie basse… vampiri energetici ecc… ecc…

La magia italiana è una rete di tradizioni che interessa tutto il Buon Paese, prendendo da luogo a luogo, nomi differenti. In  Calabria veniva chiamata Benedicaria, e benedetti o benedette erano chiamati i suoi praticanti, quando si trattava di magia bianca. Nelle umide pianure del fiume Po erano le strolghe a tenere banco con le loro pratiche strane.

Gli insegnamenti riportati in questo mio libro  sono di prima mano e per la prima volta vengono divulgati in una sorta di raccolta, per non dimenticare le nostre origini, per non dimenticare la nostra magia e per essere orgogliosi delle nostre radici. Troverete preghiere, formule, incantesimi, rituali e moltissime ricette. Alcune di queste pratiche sono emigrate con i nostri connazionali nelle Americhe e si sono mescolate ad altre tradizioni, pertanto troverete molte affinità con alcune usanze presenti in altre parti del mondo.
La magia popolare, chiamata anche magia delle campagne, non ha testi scritti, non esistono manuali o codici, gli unici testi scritti esistenti sono vecchie orazioni e preghiere, ricavate talvolta da sgualcite immaginette e da antichi santini. Per secoli queste pratiche sono state tramandate a voce, in segreto a chi ne fosse veramente degno… finché io ho scritto la trilogia del libro dei segreti

 

Informate le persone e rendetele autonome e intoccabili…