LA FESTA DEL SOLSTIZIO D’INVERNO – 21 DICEMBRE – YULE

 

Oggi ho letto che le persone che addobbano la casa per Natale con largo anticipo sono più felici… io sono davvero innamorata del Natale…l’antico Yule, lo scopo di rimettere gli abbellimenti sull’albero era un gesto di enorme fiducia.

... l’estate e l’autunno, sono appena trascorsi, abbiamo raccolto i frutti di madre Natura, ora mentre lei riposa e si rigenera sotto la neve, noi la abbelliamo con ringraziamento e gioia… e le affidiamo i nostri desideri

Il Solstizio d’Inverno è il passaggio dalle Tenebre alla Luce, è da questo giorno che il sole resta progressivamente sempre più a lungo nel cielo allungando così le nostre giornate. Questa è una festa di luce, dai profondi messaggi iniziatici ed esoterici legati al risveglio interiore.

Si passa dallo stadio alchemico della NIGREDO per raggiungere l’oro filosofico. Questo è l’inizio della fase “SOLVE ET COAGULA” morte e rinascita, purificazione ed elevazione.

Le porte Solstiziali sono controllate dai due Giovanni; il Battista al solstizio estivo e l’Evangelista a quello invernale.

Il solstizio stesso è chiamato “la porta”, un tempo custodita dal guardiano Giano Bifronte (con l’avvento del cristianesimo il romano Giano dai due volti ha ceduto il passo ai due Giovanni) che sono il simbolo di una contemporanea esistenza di due dimensioni, che durante i solstizi si congiungono. Le porte sono aperte ed è permesso il varco; è il tempo della morte simbolica dell’adepto che si avvicina al rito iniziatico.

Rituale del solstizio d’inverno – Yule

Creiamo un cerchio simbolico per infodere sul mondo le benedizioni della festa di Yule, una notte magica e potente… il solstizio d’inverno, la rinascita della vita e della luce solare!

È una notte speciale Siate felici!!!

 

Occorrono:

 

Candele: rossa-verde-rossa, dorate

Incenso: può essere di pimento, pino o spezie.

Erbe: alloro, cedro, cannella, incenso, vischio, mirra, ginepro e rosmarino, camomilla, zenzero, salvia e cannella, alloro, bacche di alloro, camomilla, incenso, rosmarino e salvia;

Pietre: cristallo di quarzo, avventurina azzurra, smeraldo, diaspro rosso, granato, rubino e zaffiro

Decorazioni: Lungo il cerchio si possono disporre i sempreverdi, pino, rosmarino, pigne, alloro, ginepro, agrifoglio, vischio, cedro, edera. Ghirlande circolari possono essere appese alla porta

Simboli: Albero di Yule, ghirlande circolari a rappresentare la ruota dell’anno.

 

 

Cominciate il vostro rito dopo il crepuscolo,

Accendete candele alla luna e al sole,

lo scopo magico su cui concentrarsi e’ il dare inizio ai progetti ai sogni e alla manifestazione dei vostri ideali più alti.

 

 

Procurate:

 

Un quaderno nuovo

Penne nuove (che benedirete e consacrerete nel nome della prosperità)

Oro e argento (vanno bene gioielli, pagliuzze, colori…)

Verbena per la chiarezza mentale

Cannella per far tutto avverare

Candele oro e argento

Aprite il cerchio e pregate per la purificazione del mondo

 

Meditate qualche attimo concentratevi sul vostro sogno e aprite il quaderno sul quale richiamerete il potere della creazione prospera e vera accendete le candele e l’incenso che preferite

 

Formula

Viene a me luce di sole

luce di mente che prospera valente.

Viene a me luce di luna

il grande potere e la grande fortuna.

Su queste pagine

io sono a fissare il potere del dire, del fare e ottenere

( scrivete il vostro obiettivo).

Spargete sul quaderno le erbe e i metalli pregiati.

osservate l’elevarsi dell’energia

chiamate prosperità

chiamate gioia

chiamate successo

chiamate ciò che desiderate

siate felici e siatelo adesso!

Lasciate bruciare le candele sempre in luoghi sicuri

e rilassatevi con un po’ di musica…

Il cerchio congedatelo alla fine della candela e indossate i metalli

e dedicate attenzione e riflessione al vostro progetto

e man mano scrivete le nuove idee sul quaderno sempre con le penne nuove!

liberamente tratto dal mio PRIMO sito “Il sentiero di Alchimilla” di Michela Chiarelli