Questa notte, questa magica notte

Onoro Fate di ogni dove dalla Calabria all’Irlanda

Sia Pace, Benedizione E Vita Eterna alle sorelle selvagge dei boschi, a quelle ridenti delle cascate, alle signore del vento del Nord e alle potenti custodi delle sabbie del deserto.

Michela Chiarelli © 

 

E ritorna la meraviglia della natura e quest’anno il dono più grande è che la luna delle erbe coinciderà con la notte delle erbe…

 

Mia nonna mi diceva…

Imparammo a raccogliere le erbe mediche dal cervo…

Attraversammo i boschi a cavallo

Indossammo Edera per non smarrire la mente

Portammo in dono pane e vino.

Oggi raccogliamo le erbe perché siano benedette dalle nostre preghiere in questi giorni.

La Luna delle Erbe è la quarta luna dell’anno; il suo inizio si colloca sempre nel mese di Giugno ingloba  la festa di San Giovanni (24 giugno).

 

Nelle notti vicine al solstizio , le proprietà magiche delle erbe raggiungono un picco e le streghe, le sciamane o comunque chi è affascinato dalle arti magiche e alla guarigione olistica, nottetempo si reca nei boschi per fare offerte alle piante e per raccogliere radici, foglie, fusti, fiori e semi, tutto ciò che servirà durante l’anno per fare tisane, pozioni, impacchi o qualsiasi cosa sia necessaria al proprio bene e a quello dei nostri cari, noi crediamo che tutte le medicine crescano nel raggio di cinque chilometri intorno a noi…

Fermarsi ad osservare quella nuova piantina mai vista, studiarla, catalogarla vi svelerà qualcosa di voi stessi e questo sarà sorprendente!

 

 

 

Grazie

Michela Chiarelli

 

 

Ho visto donne minute spostare montagne…

Si, tutte insieme iniziarono spostando i sassi più piccoli!!!