La Fusione degli istinti

Nella completa fusione con il luogo che ci ospita, dopo aver approntato una divinazione e una purificazione del nostro Essere, procediamo con opere che possono aprire la nostra consapevolezza alla percezione del Divino che ci circonda.

Così proseguiamo con la fusione degli istinti che è un insieme di movimenti ritmati che inducono una fusione della Sacerdotessa Sciamana con un animale, la pratica non è immaginativa, ma pratica e fisica. Si va in natura e ci si dedica alla ricerca dell’animale che ci verrà incontro e…

Lo scopo è di ottenere profonda connessione con il luogo e con alcune caratteristiche Spirituali dell’animale stesso che possono stimolare le percezioni della Sciamana rendendo le sue facoltà più acute.


Non è una possessione pericolosa, né totale, poiché la Sacerdotessa Sciamana apre spontaneamente le porte della sua mente all’animale di potere e mantiene la propria coscienza lucida nei confronti di quello che fa.

È importantissima e allo stesso tempo molto difficile, poiché si tratta solo inizialmente di imitare un animale, ma poi si deve aprire la porta di se stessi all’essenza spirituale dell’animale stesso: essenza conoscitrice dei segreti animali, carichi d’istinto e di vibrazioni divine.


L’interazione tra donna-Sciamana e animale-Spirito attraverso l’imitazione dei movimenti fisici dell’animale è veramente un’esperienza importante e Magica. Sentire dentro di sé lo spirito dell’animale è un’esperienza forte, uno scambio energetico potente che solo la Sacerdotessa Sciamana è in grado di affrontare; è un modo molto profondo di interagire con gli animali, intrattenendo con essi delle relazioni.

Questa tecnica ci consente di vibrare in sincrono con istinti latenti, o negati. È una tecnica che rafforza lo spirito e la mente, ci permette una fusione con l’essere libero e selvaggio, che può riportarci agli albori del nostro lignaggio, ove tutto è iniziato e ove nulla può essere avulso nella sofferenza e nel distacco.

 

© di Michela Chiarelli