Fermati, aspetta il vento… quando non sai cosa fare?

Fermati e aspetta il vento.

Mia Nonna lo ripeteva sempre…

Frequentemente, ascoltando i bollettini meteorologici, vengono citati i nomi dei venti come: Tramontana, Scirocco, Maestrale e via dicendo. Ma quali sono e che caratteristiche hanno questi venti? A quale situazione sinottica sono associati e che tipo di tempo determinano sulle nostre regioni?

È importante quando si ascolta la Voce del Mare, quando la divinazione inizia o quando non è chiara, bisogna comprendere e aspettare la risposta del vento.

Spesso i nostri occhi sono legati al pensiero e non riusciamo a cogliere informazioni dall’acqua del mare, perché siamo presi da troppe emozioni contrastanti.

Siamo vicino alle onde quindi queste emozioni, in base allo stato del Mare, possono essere foriere di confusione.

Aspettare il vento, corrisponde a uno stato di apertura mentale e, solo dopo che abbiamo distinto il vento, possiamo comprendere come ci sta parlando l’universo.

© di Michela Chiarelli