Il Facilitatore Sonoro, è un operatore intuitivo che usa il suono come mezzo di intercomunicazione non verbale.

Perché facilitazione sonora?

Perché da sempre sto bene quando faccio Musica e ad alcuni miei Facilitati è passato il dolore fisico, la febbre e la tristezza, perché cantare favole per stare meglio è il dono dell’incanto delle Cuentistas e Cantadoras mie antenate…

Studiare è un percorso bellissimo, un viaggio nei suoni, nella comunicazione tra facilitatore: cantante e strumentista che guida la seduta e il facilitato colui che è aiuto a comunicare il suo disagio attraverso suoni, canto e melodie.

I livelli sono tre:

  • Autotrattamento
  • Operatore
  • Master

La Facilitazione Sonora è parte di una specifica disciplina autonoma rivolta al mantenimento o al ripristino della salute e non sostituiscono eventuali terapie mediche, paramediche, psicologiche o psichiatriche.

Un metodo finalizzato alla riattivazione dell’equilibrio energetico della persona, affiancabile, senza rischio e pregiudizio, ad eventuali cure mediche. I termini “facilitato” (il cliente) e “facilitatore” (il professionista) (Michela Chiarelli) indicano le condizioni in cui si trovano i due protagonisti del dialogo. Il facilitato ha a sua disposizione strumenti musicali a percussione, a membrana, cordofoni, ecc ecc. Il facilitatore favorisce, incrementa, conduce il dialogo Musicale per giungere alla risoluzione dei traumi e dei blocchi energetici coadiuvando il ritrovamento di nuova energia e vitalità.

La tecnica di facilitazione del Metodo Chiarelli, prevede uno studio attivo e una specializzazione ad alcuni strumenti come:

Le Percussioni

I Diapason

Il Gong

Le Campane Tubolari

Le Campane Tibetane

Il Violino, il Violoncello, la Viola

I Flauti

L’Arpa celtica

Ogni applicazione agli strumenti per la formazione è suddiviso in:

Facilitazione Sonora livello Auto Trattamento

Facilitazione Sonora livello Praticante

Facilitazione Sonora livello Insegnante

 

Un trattamento sonoro, energetico, meditativo che fonde l’intelligenza armonica di più strumenti uniti tra loro con saggezza ancestrale. onorare la Sacralità dell’Arpa sciamanica, del gong, delle campane tibetane e campane tubolari, con il canto d’anima e con la biologia delle emozioni per ri-armonizzare le frequenze della vita.