Ci metto tempo a chiudere, cambiare, travolgere, ma una volta che ho intrecciato, il filo del destino non può più essere sciolto.

Tornare sui miei passi per questa strada vorrebbe dire accettare di sporcare il mio destino, ma questo è il futuro riservato agli spiriti dei morti viventi.

Umani che non sanno…

Umani che mentono e seguono false realizzazioni…

Affamati di fama…

La maggior parte di umani crede di essere qui solo per se stessi e si lacera il cuore perdendosi la possibilità di costruire un mondo migliore per tutti…

Migliore per il tempo tutto…

Non vedono l’immensa ragione dell’esistere…

Ma non si torna indietro…

Io amo il fuso!

Di Michela Chiarelli