Antica preghiera, chiamata preghiera della guarigione del passato

fonte Essena

 

 

“Onnipotente energia che non hai nome, che sei memoria nel tempo e che conosci la mia storia, guariscimi del mio passato.

Tu che ancor prima che nascessi hai letto nel ventre di mia madre, che hai sentito battere il mio cuore prima ancora che battesse, e che in esso hai raccolto le lacrime delle mie passate sofferenze, guariscimi dai miei ricordi.

Tu che mi hai fatto appoggiare la pianta dei piedi su questa terra, e che mi hai lasciato la libertà di camminarci sopra, di crescere e anche di inciampare, liberami dalle radici dei miei dubbi.

Tu che mi hai permesso di vivere ogni tipo di attaccamento, guariscimi da ogni dipendenza.

Tu che mi hai visto invischiarmi fino a negare, a volte, la tua presenza nel profondo della mia stessa vita, guariscimi dalla mia mancanza d’Amore e dalla mia cecità.

Tu che mi hai sostenuto quando non riuscivo più a sostenermi da solo, e che hai saputo sparire, affinché io misurassi meglio la mia arroganza.

Tu che hai lasciato che mi confondessi con la mia ombra, che usassi forza e parole che uccidono, guariscimi dalle armature di cui sono ricoperto. Tu che conosci le mie ferite, e leggi ogni solco che porto inciso nel cuore.

Tu che perdoni ogni mia debolezza e continui ad avere fiducia in me, sebbene io sia poco capace di amarti in me, guariscimi dall’averti dimenticato.

Tu che non hai nome, e che sei memoria nel tempo, guariscimi dal mio passato attraverso la potenza del tuo presente che é in me, così come in ogni essere e in ogni cosa!”.

 

 

 

ph:Pinterest